Fisioterapia

L’attività fisioterapica è un insieme di tecniche e manipolazioni volte a prevenire, curare e riabilitare, non solo dal punto di vista motorio ma anche neurologico e respiratorio. Prevede l’impostazione di un protocollo personalizzato che non si ferma alla risoluzione del dolore ma che ha, come finalità, il recupero completo del gesto motorio.

Kinetik si avvale di uno staff di fisioterapisti qualificati. La professionalità del nostro settore fisioterapico è a servizio di ogni tipo di paziente, per mantenere o sviluppare il movimento e le abilità funzionali, recuperare lo stato di salute a seguito di traumi, patologie, fattori ambientali o semplicemente causati dall’avanzare dell’età.

L’attività del fisioterapista è mirata a prevenire, curare e riabilitare, non solo dal punto di vista motorio, ma anche a livello del sistema neurologico e respiratorio per alleviare e risanare traumi e patologie.

A CHI E' RIVOLTA

FISIOTERAPIA
POSTURALE

Con la fisioterapia Posturale sono prese in esame tutte le patologie della colonna vertebrale, in particolare le alterazioni delle vertebre, dei dischi e dei legamenti, a seguito della loro usura o dei naturali processi d’invecchiamento.

Le patologie più frequenti prese in considerazione dalla fisioterapia posturale sono le discopatie. Il tratto più colpito è quello lombare ed evidenzia la pre- senza di un dolore diffuso limitato alla regione colpita.

FISIOTERAPIA
MOTORIA

La fisioterapia motoria è rivolta a coloro che necessitano di un recupero motorio conservativo e a coloro che si prepararono ad affrontare un intervento chirurgico e il successivo periodo di inattività che ne consegue, favorendo ed accelerando i tempi di recupero.

Il percorso di recupero post operatorio, sotto la supervisione del medico ortopedico, viene seguito dal fisioterapista che accompagnerà il paziente alla successiva fase di rieducazione motoria.

Obiettivi:

  • Controllo del dolore e dell’infiammazione;
  • Recupero dell’articolarità e della flessibilità muscolare;
  • Percorso di Riabilitazione motoria;

TRATTAMENTI

METODO DI CURA

1° FASE - CONTROLLO DEL DOLORE E DELL’INFIAMMAZIONE

L’obiettivo di questa prima fase è la risoluzione della sintomatologia dolorosa del quadro infiammatorio. Il fisioterapista si avvale di terapie fisiche e manuali. Indicato a domicilio l’utilizzo di ghiaccio e riposo. Le tecniche impiegate in questa fase rappresentano un valido aiuto alla terapia farmacologica prescritta dallo specialista. Le terapie fisiche svolgono un ruolo importantissimo nella fase di riduzione della fase acuta.

2° FASE - RECUPERO COMPLETO DELLA MOBILITA' ARTICOLARE

L’obiettivo è raggiungere un movimento completo dell’ articolazione, in assenza di dolore. Il Fisioterapista si avvale di varie tecniche, dalla mobilizzazione articolare all’allungamento muscolare. Per un completo recupero, è opportuno iniziare precocemente il processo riabilitativo che va intrapreso con gradualità e precisione, infatti, un approccio troppo aggressivo determina un aumento del quadro infiammatorio; contrariamente, un intervento troppo cauto porterebbe ad un irrigidimento a carico dell’articolazione. Nella fase di recupero della mobilità articolare l’Idroterapia svolge un ruolo fondamentale.

3° FASE - RECUPERO DELLA FORZA MUSCOLARE

L’obiettivo è il ripristino della forza e della resistenza muscolare. Questa fase della riabilitazione viene svolta in palestra e piscina. Il lavoro si basa sul principio dell’adattamento ad esercizi di intensità crescente (S.A.I.D.). Una visione globale del processo di cura comprende anche lo sviluppo della resistenza alla fatica (capacità aerobiche). Questa fase del percorso riabilitativo prevede la misurazione del lavoro svolto attraverso:

Test isocinetico
Test di valutazione funzionale
Test di soglia

4° FASE - RIPRISTINO DELLA PROPRIOCEZIONE E DELLA COORDINAZIONE

In questa fase l’attenzione è basata sul recupero della propriocettività e della coordinazione. Ogni lesione dell’apparato muscolo-scheletrico determina alterazioni dei meccanismi propriocettivi, ovvero delle capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio. Il ripristino della propriocezione è importante sia per il recupero motorio, sia per la prevenzione di nuovi infortuni.

5° FASE - RIPRESA DEL GESTO QUOTIDIANO E SPORTIVO

L’obiettivo di quest’ultima fase è il recupero dei normali gesti quotidiani e, per l’atleta, è fondamentale per il recupero del gesto sport specifico. Il lavoro è svolto sul campo in sintetico ed è rivolto a tutte le tipologie di paziente: dallo sportivo che vuole tornare a giocare, alla persona comune che intende correre o passeggiare senza avvertire dolore.